Notizie Blog: WordPress e Joomla Extensions

Collegamento di WordPress al cloud tramite la sincronizzazione automatica WP Media Folder

Copertina

Google Drive, Dropbox, OneDrive, Amazon S3: i servizi cloud non finiscono mai. WP Media Folder porta tutti i tuoi servizi cloud preferiti sul tuo blog WordPress, creando una libreria multimediale diversificata per migliorare i tuoi contenuti. Tuttavia, c'è una funzione indispensabile quando si creano contenuti per il blog di WordPress.

La cosa migliore dei servizi cloud è che ti consentono di collaborare con editor, scrittori e altri creatori di contenuti. Quando lo fai, c'è una cosa che conta più di ogni altra cosa: ti aspetti di avere qualsiasi servizio cloud che stai utilizzando per essere in perfetta sincronizzazione con il tuo sito Web WordPress.

 

Sincronizzazione cloud automatica

La versione 3.1 di WP Media Folder si concentra ampiamente su questo: la sincronizzazione automatica del cloud, assicurandosi che il tuo plugin WordPress sia sempre perfettamente in linea con i tuoi servizi cloud. Le impostazioni di sincronizzazione di WP Media Folder sono state ora spostate in una nuova scheda nelle impostazioni del plug-in.

Puoi impostare la sincronizzazione automatica di WP Media Folder da nube menu nelle impostazioni di WP Media Folder. Il nuovo sincronizzazione La scheda include solo due opzioni che controllano l'intera funzionalità di sincronizzazione: il metodo e la periodicità della sincronizzazione.

 

WP Media Folder offre tre diversi metodi per gestire la sincronizzazione, a seconda dei vincoli di accesso al server: cURL, AJAX e crontab. AJAX è probabilmente meglio conosciuto come viene utilizzato nel frontend per aggiornare i dati senza dover aggiornare le pagine. Con il metodo cURL, WP Media Folder utilizza la funzione della riga di comando omonima. Infine, con il metodo crontab ottieni comandi cron per la sincronizzazione.

Mentre il metodo definisce come sincronizzare la libreria multimediale di WordPress, la periodicità definisce quante volte Dovrebbe essere eseguito il metodo di sincronizzazione automatica scelto da WP Media Folder. WP Media Folder offre una periodicità a partire da 5 minuti e fino a una volta ogni due giorni. Se lo desideri, puoi disabilitare del tutto la sincronizzazione automatica impostando la periodicità su mai.

 

Con la periodicità, puoi trovare un equilibrio tra avere il tuo blog WordPress e i servizi cloud in una sincronizzazione costantemente perfetta e darti abbastanza tempo per recuperare dagli errori. Una periodicità più breve rende naturalmente gli aggiornamenti più frequenti, ma con una periodicità più lunga, si ottiene molto tempo per correggere errori, come file che sono stati caricati inavvertitamente.

 

Esecuzione della sincronizzazione manuale

Solo perché hai impostato una routine di sincronizzazione automatica per WP Media Folder, ciò non significa che non puoi eseguire la sincronizzazione manualmente. Dalla tua libreria multimediale di WordPress, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi cartella cloud, Google Drive, Dropbox, OneDrive o Amazon S3, e fare clic su eseguire la sincronizzazione completa.

 

Un'altra novità di WP Media Folder 3.1 è un nuovo indicatore mentre la sincronizzazione è in esecuzione. Mentre l'indicatore è presente, WP Media Folder sta mettendo il servizio cloud in accordo con WordPress copiando i file in base alle necessità. La barra di caricamento scompare automaticamente al termine della sincronizzazione.

La sincronizzazione tra tutti i tuoi servizi cloud e WordPress è un must. Con WP Media Folder, non devi preoccuparti di mantenere perfettamente allineati tutti i file. Sono sufficienti due opzioni per configurare la sincronizzazione, con il plugin che si occupa di tutto il resto per tuo conto.

4
Come raggruppare e minimizzare le risorse in WordPress
Progressivo Lazy Loading per Joomla
 

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Puoi essere il primo a inviare un commento
Già registrato? Accedi qui
ospite
Lunedì 23 settembre 2019
Se desideri registrarti, inserisci i campi nome utente, password e nome.

Immagine Captcha